Share This:

“Aiutaci a prenderci cura della tua salute.”

È questo l’invito rivolto dall’ASL TA alla popolazione della provincia ionica che potrà eseguire gratuitamente il Pap Test, la mammografia e la colonscopia totale.
La campagna di prevenzione dei tumori della sfera genitale femminile prende il via il prossimo 24 novembre.
All’esame del Pap Test potranno sottoporsi circa 160mila donne d’età compresa tra i 25 – 64 anni.
Dovranno invece aver compiuto il cinquantesimo anno d’età e non superare i 69 anni le 70mila donne che potranno sottoporsi alla mammografia.
Lo screening del carcinoma del colon-retto è invece rivolto ad uomini e donne e prevede di sottoporre gratuitamente all’esame di colonscopia totale i parenti di primo grado -genitori, figli e fratelli – di pazienti a cui è stato diagnosticato nel 2006 il CCR (cancro del colon retto).
Nella campagna di prevenzione sono coinvolti 18 consultori, tre poliambulatori, il Centro Donna dell’ospedale S.S. Annunziata di Taranto, le unità complesse di ginecologia, le quattro unità di senologia diagnostica ed i cinque centri d’endoscopia digestiva, presenti nei presidi ospedalieri dell’ASL ionica.
La presentazione della campagna è stata fatta nel corso di una conferenza stampa (alla quale hanno partecipato tutte le Testate giornalistiche dei quotidiani e delle emittenti televisive locali e regionali) dal Direttore Generale dell’ASL di Taranto, Domenico Colasanto, dal Direttore Sanitario, Vito Fabrizio Scattaglia, dal Coordinatore dei Progetti di Prevenzione, Roberto D’Elia e da una rappresentanza degli operatori coinvolti nella campagna di screening.
Il programma di prevenzione triennale avviato dall’Azienda Sanitaria della provincia di Taranto rientra negli obiettivi prioritari della Regione Puglia.
Al fine di sensibilizzare allo screening il maggior numero di persone l’Azienda Sanitaria Locale ha inteso realizzare una campagna informativa con l’ausilio di manifesti da affissione e locandine da distribuire negli studi medici, nelle farmacie, nei consultori ed in tutti i luoghi utili ad una capillare informazione sull’iniziativa.

PROGRAMMA DI SCREENING

Lo screening prenderà il via il prossimo 24 novembre.
La campagna di prevenzione delle neoplasie della sfera genitale femminile riserva l’opportunità, alle donne della provincia ionica, di eseguire gratuitamente il Pap Test (25 – 64 anni) e la mammografia (50 – 69 anni).
Le signore riceveranno a casa due lettera d’invito – una per ogni singolo esame- in cui sarà loro proposto un appuntamento per eseguire il Pap Test e la mammografia.
Se alla data proposta la donna fosse impossibilitata a sottoporsi al Pap Test o alla mammografia potrà concordare un nuovo appuntamento con la segreteria dello screening telefonando al numero verde 800 655 147, ben evidenziato nella lettera d’invito. Lo stesso numero verde dovrà essere utilizzato dalla donna per post datare l’appuntamento se uno o entrambi gli esami sono stati eseguiti gratuitamente, in una struttura pubblica, meno di tre anni fa.
Dopo l’esecuzione del prelievo le signore riceveranno per iscritto, sempre a casa, l’esito dell’esame se negativo.
Se l’esito, invece, dovesse essere positivo la Asl di Taranto inviterà la donna ad un approfondimento diagnostico da eseguire nelle proprie strutture, sempre gratuitamente. Diversa la procedura per lo screening del carcinoma del colon retto. L’esame gratuito di colonscopia totale è riservato ad uomini e donne che risultino essere parenti di primo grado di pazienti affetti da CCR (cancro del colon retto) censiti nel 2006.
In questo caso la campagna di prevenzione è già iniziata tramite i medici di famiglia che hanno avviato un’opera di sensibilizzazione tra i loro pazienti che si sono ammalati di CCR nel 2006. L’opera di sensibilizzazione dei medici di famiglia è stata finalizzata a ricevere il consenso per l’adesione allo screening da parte dei parenti di primo grado.
Per l’esecuzione dei Pap Test sono stati coinvolti 18 consultori e tre poliambulatori in cui personale medico e paramedico eseguirà il test. Nel caso di positività del test le donne potranno eseguire ulteriori accertamenti nei poliambulatori del Centro Donna dell’Ospedale SS Annunziata e nei presidi ospedalieri di Ginecologia.
L’esame mammografico sarà eseguito da personale tecnico specializzato nelle quattro unità di senologia diagnostica presenti sul territorio mentre la lettura sarà affidata a radiologi – senologi del Centro Donna dell’ospedale SS Annunziata.
La colonscopia è invece eseguita nei cinque centri di endoscopia digestiva presenti nei presidi ospedalieri dell’Asl ionica.
Combattere il tumore è possibile curando la riduzione dei fattori di rischio, ma anche individuando la malattia tempestivamente attraverso una diagnosi precoce.
A sostenerlo è il Direttore Sanitario della Asl ionica, Vito Fabrizio Scattaglia.
Gli screening si sono mostrati efficaci nel ridurre la mortalità per tumore.

 
Fonte: ASL TARANTO
Pubblicato da Dott. Aurelio Urselli il 16/11/2008