Share This:

Il Pane Sospeso continua ad essere la risposta della comunità generosa e a distribuire solidarietà alle famiglie più bisognose. Nei giorni scorsi altri 175 voucher del nostro progetto sono stati consegnati ai Servizi Sociali del Comune di Grottaglie dalla nostra associazione. “Dopo circa due mesi dall’ultima rendicontazione delle donazioni e in notevole anticipo sul consueto arco temporale – spiega Palma Cavallo ideatrice e promotrice del Pane Sospeso- per la gravità del momento che vede l’emersione di nuove povertà, abbiamo deciso di aprire i salvadanai per intervenire subito a sostegno delle famiglie più bisognose.
E contro ogni previsione e aspettativa, in considerazione del fatto che molte attività commerciali sono chiuse e che per gli effetti del lockdown che ha deviato dalle abitudini e sospeso le uscite, compresa dalla quotidianità di andare a fare la spesa, nei salvadanai abbiamo trovato una cifra consistente di donazioni. Alcuni titolari di esercizi commerciali hanno voluto aggiungere anche un proprio personale contributo alla somma raccolta per sostenere le nostre finalità. Sono loro i primi a crederci e a promuovere il progetto presso i loro stessi clienti! E di questo siamo veramente grati, per la collaborazione e per la fiducia che ci indirizzano. Il circuito del dono si è messo in moto! C’è da dire che sono state attivate molte iniziative di solidarietà e benefiche nell’urgenza di fare qualcosa e di farla subito. Azioni come queste vanno sempre sostenute perché sconfiggono sul nascere il virus dell’egoismo e dell’indifferenza che è ben più grave del Covid-19. La forza del Pane sospeso, che va avanti da oltre due anni, però si gioca proprio sul profilo della continuità. Così non ci siamo fatti cogliere impreparati dall’emergenza attuale avendo per le mani un progetto che poggia su una struttura ben collaudata ed organizzata su flussi tracciabili e sulla fiducia dei donatori”.

#panesospeso #solidarietà #nessunosisalvadasolo