Share This:

In questo momento di emergenza a recepire per primo il grido “silenzioso” di aiuto che proveniva dalle Clarisse di Grottaglie è stato il nostro socio Pino Castellana che si preso cura della comunità religiosa: “Le difficoltà sociali ed economiche si sono estese forse più della pandemia ma in proporzioni maggiori e a contrasto ha agito un’importante opera di solidarietà che ha portato sostegno a tante famiglie e tante comunità.  Così- spiega Pino Castellana-nella nostra associazione, in aggiunta alle donazioni del Pane sospeso, sono state raccolte donazioni spontanee, partite in prima battuta dai soci stessi per fronteggiare situazioni di maggiore criticità di cui siamo venuti a conoscenza. L’attenzione è ricaduta subito sulle sorelle Clarisse del Monastero di Santa Chiara di cui avevamo avuto notizia che avevano serie difficoltà a provvedere ai beni di prima necessità. In accordo con gli altri soci con cui abbiamo organizzato gli interventi di volontariato, mi sono impegnato di farmi carico di questa comunità religiosa che comunque consta di circa 18 suore e di attivare azioni di sostegno. Al mio appello hanno risposto molti commercianti del mercato generale che a fine giornata mi hanno consegnato l’invenduto e altre provviste di frutta e verdura da destinare alle Clarisse. Per altre necessità ed alimenti vari abbiamo provveduto con le donazioni che sono via via arrivate.

Nei giorni scorsi Suor Pierpaola Nistri, la loro Badessa, attraverso contatti telefonici e messaggi, ha espresso parole di ringraziamento accorato verso la nostra associazione e ha voluto che mi facessi portavoce degli stessi sentimenti presso i commercianti del mercato generale per l’attenzione nei riguardi delle sorelle clarisse. Suor Pierpaola-conclude il socio Pino Castellana- si è sincerata che il suo messaggio fosse arrivato a tutti i benefattori perché, mi ha detto, voleva mettere la sua firma su questa pagina della nostra associazione, ossia voleva farsi testimone del nostro impegno di solidarietà e della nostra azione concreta a sostegno di chi ha bisogno”.

Grazie suor Pierpaola, porti la nostra associazione nelle preghiere delle Clarisse!