Share This:

Il  progetto “Pane Sospeso” ha innescato il circuito del dono che funziona registrando un trend  in crescita della raccolta fondi. In questi ultimi giorni l’associazione, per mano di Palma Cavallo promotrice del progetto, ha consegnato 100 voucher del valore complessivo di € 1000 ai Servizi Sociali del Comune di Grottaglie. “Con questo step- spiega Palma Cavallo- si conclude il nostro compito nell’ambito del progetto. Noi non entriamo nel merito della distribuzione dei voucher ma ci affidiamo alla direzione comunale preposta che per competenza ha chiaro il quadro socio economico delle famiglie in condizione di disagio e quindi saprà attribuirli secondo criteri che riterrà propri a chi riterrà più bisognoso, nel rispetto della riservatezza.  Neanche noi conosciamo le famiglie destinatarie della donazione…sappiamo solo che tramite questo nostro progetto potranno  recuperare la dignità di fare la spesa, acquistando non solo il pane ma anche qualsiasi genere di prima necessità, così alleviando qualche loro difficoltà. Per le stesse finalità, altri voucher per una valore di € 400 sono stati consegnati ad alcune parrocchie del territorio. I dati della raccolta fondi sono in crescita perciò confortanti ma non ancora soddisfacenti. C’è ancora tanta povertà, silente e dignitosa, che vogliamo raggiungere”.
Per il presidente dell’associazione Salvatore Lenti ” Il Pane sospeso segna una esperienza positiva di Medici per San Ciro che comunque stiamo affinando e perfezionando in corso d’opera. Partito in forma sperimentale due anni fa- spiega Lenti-  in poco tempo il progetto è esploso in tutta la sua portata sia per la consistenza delle donazioni sia le adesioni dei commercianti che espongono nei loro negozi, salumerie, panifici, market, gastronomie, i salvadanai per la raccolta fondi.  A loro  va il nostro più sentito ringraziamento perché sono loro in prima linea a promuovere questo progetto e a sensibilizzare i loro avventori alla cultura del dono”.
fonte/ Maria Lucia Simeone